Menu principale

Ti trovi in:

Home » Comune » Comunicazione » Avvisi e news » Tartarughe: denuncia entro il 31 agosto

Menu di navigazione

Comune

Tartarughe: denuncia entro il 31 agosto

di Mercoledì, 28 Agosto 2019
Immagine decorativa

Le comuni tartarughine d'acqua o testuggini palustri americane (Trachemys scripta spp, specie e sottospecie) sono incluse negli elenchi delle specie invasive.
Ricordiamo che il 31 agosto 2019 scade il termine per la denuncia del loro possesso.

Tutte le informazioni disponibili cliccando QUI

Questi simpatici animaletti abitano molte delle nostre case. Ma se raggiungono l'ambiente naturale essi sono in grado di causare gravi danni alla biodiversità: diventano voraci predatori di anfibi, pesci, insetti e uova, incidendo pesantemente sulla vita delle specie locali.

Per questo motivo il Il D.Lgs. 230/2017 impone l’obbligo di denunciarne il possesso (a titolo gratuito) entro il 31 agosto 2019. Qui sotto il modulo.

HAI IN CASA TARTARUGHE COME QUESTE?

Puoi continuare a custodirle a condizione di:

  • denunciarne il possesso al Ministero dell’Ambiente in forma molto semplice e gratuita, che non comporta alcuna sanzione o tassazione futura. Qui sotto il modulo, che puoi inviare anche via fax
  • adottare opportune misure per impedire la fuga e la riproduzione dell’animale (qui le linee guida).

Se non te la senti più di mantenere in casa questi animali, puoi consegnarli al Servizio Sviluppo sostenibile e Aree protette della Provincia Autonoma di Trento, che provvederà a sua volta alla consegna a idonea struttura.
Le consegne potranno avvenire ogni lunedì dalle 9 alle 14 a Trento in Via Guardini, 75 - 8° piano, previo accordo telefonico al numero 0461 497885.

Come compilare il modulo di denuncia di possesso
La denuncia deve essere fatta dal proprietario della tartaruga / tartarughe. Se la tartaruga è stata regalata a un minore la denuncia dovrà essere fatta da uno dei genitori.
Alla voce ‘Specie custodita’, indicare il nome della specie/ sottospecie che si possiede (ad es. Trachemys scripta troostii). In caso di più esemplari di diverse sottospecie, vanno indicate le specie separandole con una virgola e indicando il numero posseduto. Modalità di custodia, riproduzione e fuga: va specificato come e dove sono custodite le tartarughe e, se si possiedono più esemplari di diversi sessi va dichiarato che saranno detenuti separatamente.

 

RICORDIAMO CHE L’ABBANDONO DI QUESTE SPECIE IN NATURA, IN LAGHETTI O FONTANE COSTITUISCE UN REATO, PUNITO DAL DECRETO 230/2017 E DALL’ARTICOLO 727 DEL CODICE PENALE (ABBANDONO DI ANIMALI).

Classificazione dell'informazione

Cerca
Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam