Ti trovi in:

Servizi all'infanzia » Presentazione

Presentazione

di Martedì, 04 Marzo 2014 - Ultima modifica: Venerdì, 24 Luglio 2015
Immagine decorativa

Sezione dedicata al servizio di nido d'infanzia.

Il nido è uno spazio educativo, luogo d’incontro e di scambio reciproco fra diversi soggetti (bambini, genitori, personale educativo ed ausiliario) che offre

 opportunità di crescita, nel rispetto dell’identità individuale, culturale e religiosa.

Il nido d’infanzia assicura in modo continuo e prioritario:

-  l’educazione

-  la cura e la socializzazione delle bambine e dei bambini

-  il benessere psico-fisico del loro sviluppo cognitivo, affettivo, etico sociale

- la funzione pedagogica a supporto dei servizi socio educativi viene assicurata mediante un coordinamento dotato di professionalità con competenze psico-pedagogiche, in collaborazione con i competenti servizi provinciali

- l’attenzione particolare ai bambini in situazioni di svantaggio socio-culturale e di disabilità attraverso la predisposizione di progetti educativi individualizzati per favorirne l’integrazione

- il sostegno al ruolo genitoriale e la valorizzazione delle famiglie negli impegni di cura ed educazione dei figli

- la promozione della comunità educativa con la famiglia, con la scuola dell’infanzia, con altri servizi presenti sul territorio e con il contesto sociale

Disponibilità e calendario

 Il nido d’infanzia comunale di Ledro dispone di 29 posti

 Il calendario d’apertura è dal 1 settembre  al 31 luglio

Come viene assegnato il posto al nido

L’assegnazione del posto al nido viene effettuata seguendo l’ordine di posizione in graduatoria, in base ai posti disponibili.Le domande di ammissione al nido d’infanzia possono essere presentate in qualsiasi momento dell’anno sull’apposito modulo predisposto dal Servizio competente. L’inserimento del bambino avviene, di norma, nei limiti dei posti disponibili e nel rispetto della posizione nella graduatoria, a decorrere dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda.

Il Responsabile del Servizio approva entro il 31 maggio di ogni anno la graduatoria annuale, formata sulla base delle domande per l’ammissione al nido d’infanzia presentate entro il 30 aprile per l’anno educativo successivo.

La graduatoria viene pubblicata all’albo pretorio comunale e presso il nido d’infanzia e depositata agli atti del Servizio comunale competente.

A fronte delle domande di ammissione presentate successivamente al termine del 30 aprile il Servizio comunale di merito predispone la graduatoria di riserva che è utilizzata ad avvenuto esaurimento della graduatoria annuale e limitatamente ai posti disponibili.

Chi può fare domanda

Possono presentare domanda i genitori, tutori o affidatari dei bambini residenti nel comune di Ledro di età compresa tra i tre mesi ed i tre anni. La domanda potrà essere presentata anche prima del compimento del terzo mese di vita del bambino. Il bambino potrà comunque accedere al servizio di nido solo al compimento del terzo mese di vita.

 Articolazione del servizio

L’orario di apertura del servizio è così articolato:

-        tempo pieno dalle 8.30 alle 16.30;

-        tempo ridotto dalle 8.30 alle 12.30 oppure dalle 12.30 alle 16.30;

-        servizio di orario anticipato, a richiesta dell’utente dalle 7.30 alle 8.30;

-        servizio di orario posticipato, a richiesta dell’utente, dalle 16.30 alle 17.30 oppure dalle 16.30 alle 18.30,

per complessive 11 ore di servizio di nido d’infanzia.

L’Amministrazione comunale attiva i servizi di orario anticipato e posticipato solo in presenza del numero minimo di cinque domande di fruizione dei medesimi. Il servizio è attivato, anche ad esercizio educativo già avviato, a partire dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della quinta domanda di fruizione del servizio di anticipo e/o di posticipo.

Quanto costa

Per la frequenza del servizio di nido di infanzia comunale i nuclei familiari utenti del servizio sono tenuti a corrispondere una tariffa mensile, a titolo di compartecipazione al costo di gestione del servizio, costituita da:

  • una quota fissa mensile
  • un’eventuale quota supplementare mensile per il servizio di orario anticipato e posticipato
  • una quota giornaliera.

La tariffa fissa mensile deve essere sempre corrisposta, indipendentemente dal numero di presenze effettuate.

La tariffa fissa mensile intera è pari ad euro 390,00, mentre la tariffa fissa mensile minima è pari ad euro 150,00. La quota mensile intera si applica in caso di coefficiente della condizione economica familiare uguale o superiore a 0,30. La quota minima si applica in caso di coefficiente della condizione economica familiare uguale o inferiore a 0,13.

Per i coefficienti ICEF tra 0,13 e 0,30 la tariffa è compresa tra la tariffa minima di euro 150,00 e la tariffa intera massima di euro 390,00 in modo proporzionale al coefficiente ICEF risultante, con applicazione dello scaglione di euro 1,00 (arrotondamento all’euro superiore).

La tariffa giornaliera è determinata in misura fissa in euro 2,50 a prescindere dall’opzione per il tempo pieno o ridotto. Alla stessa stregua la tariffa per l’opzione per il cosiddetto servizio anticipato – dalle 7.30 alle 8.30 – e di quello posticipato – dalle 16.30 alle 17.30 o dalle 16.30 alle 18.30 – è determinata in misura fissa in euro 20,00 da corrispondersi mensilmente.

La tariffa fissa mensile e l’eventuale quota per l’utilizzo del servizio di orario anticipato e posticipato devono essere corrisposte per l’intero periodo di ammissione del bambino, indipendentemente dalla frequenza; esse sono proporzionalmente ridotte in caso di chiusura del servizio. La quota giornaliera è correlata invece alla frequenza.

Cosa fare e a chi rivolgersi

La domanda deve essere presentata dal genitore, tutore od affidatario e sottoscritta in presenza dell’incaricato a riceverla esibendo un documento d’identità.

Può essere trasmessa anche in altro modo (altro soggetto, mezzo posta o tramite email o posta elettronica certificata PEC), nel qual caso deve essere corredata da fotocopia del documento d’identità del sottoscrittore.

Per informazioni è possibile rivolgersi al Servizio Segreteria del comune di Ledro, la referente incaricata è la dott.ssa Anna Casari. Qualunque informazione potrà essere richiesta ai seguenti recapiti tel 0464-592722 fax 0464-592721 e mail anna.casari@comune.ledro.tn.it –  comune@comune.ledro.tn.it, comune@pec.comune.ledro.tn.it.

Il nido d'infanzia di Ledro è gestito dalla Cooperativa sociale Bellesini.  Nido d'infanzia di Ledro: Piazza San Giovanni Bosco, 11

Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam