Ti trovi in:

Cultura » I nostri progetti » Manifestazioni Garibaldine: "Bezzecca Obbedisco" » Bezzecca150bbedisco: Manifestazioni Garibaldine 2016

Bezzecca150bbedisco: Manifestazioni Garibaldine 2016

di Lunedì, 04 Luglio 2016 - Ultima modifica: Venerdì, 15 Luglio 2016
Immagine decorativa

Nel 2016 si compirà il 150° anniversario della Battaglia garibaldina di Bezzecca e dell’Obbedisco di Giuseppe Garibaldi e per l’occasione l’Amministrazione di Ledro, supportata dalla Rete Museale Ledro-Muse, ha voluto dare un giusto rilievo nazionale alla manifestazione. Grazie alla collaborazione della Provincia Autonoma di Trento, del Museo Storico di Trento, della Soprintendenza per i Beni culturali, del Consorzio per il Turismo Valle di Ledro e di alcune associazioni di volontariato locale è stato predisposto un ricco programma di iniziative, eventi culturali, rievocativi e celebrazioni ufficiali per ricordare questo momento della storia d’Italia e d’Europa.

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE:

Domenica 17 luglio 2016

Ore 15.00 – PIAZZA GARIBALDI Apertura ufficiale della manifestazione, saluto delle Autorità e presentazione del programma

Presentazione mostra ‘BEZZECCA, PAESE MUSEO’

‘GARIBALDI, BEZZECCA E LA CROCE ROSSA’ a cura della Croce Rossa Italiana – Comitato provinciale di TrentoMostra e rievocazione nella Chiesa di Santo Stefano sulla sanità nel 1866

Ore 21.00 – PIAZZA GARIBALDI Spettacolo teatral-musicale ‘GARIBALDI FU FERITO AD UNA BANDA’ di Alberto RizziIppogrifo Produzioni e Corpo Bandistico Valle di Ledro - Fonica e luci: Manuel Garzetta

Lo spettacolo raccontata la vita e l’opera di Giuseppe Garibaldi, per celebrarne la figura e le imprese, dalla spedizione dei Mille alla Battaglia di Bezzecca. Il tutto condito da un repertorio musicale squisitamente italiano eseguito dal vivo dal Corpo Bandistico Valle di Ledro banda di Ledro. Si ride, si canta e si impara… la Storia non è mai stata così divertente.

********

Giovedì 21 luglio 2016

Ore 17.00 – BIBLIOTECA DELLA VALLE DI LEDRO Giovedì letterario a tema a cura di Antonia Dalpiaz

Ore 20.00 – MUSEO GARIBALDINO Appuntamento al Museo Garibaldino per la presentazione della MOSTRA ‘OBBEDISCO’Apertura della mostra dal 21 luglio al 30 settembre.

Spostamento verso il Colle di Santo Stefano per lo spettacolo in anteprima a cura della Compagnia delle Nuvole.

Ore 21.00 – COLLE DI SANTO STEFANO Spettacolo teatrale ‘UCCIDI GARIBALDI’ di e con Enrico Tavernini e Carlo Cenini

Partendo dal romanzo di Isabella Bossi Fedrigotti, ‘Amore mio, uccidi Garibaldi’, pubblicato nel 1980, viene proposta una storia di amore e di guerra vissuta col cuore di chi stava dalla parte degli austriaci, sullo sfondo del risorgimento italiano.

*********

Venerdì 22 luglio 2016

Ore 15.00 – PIAZZA GARIBALDI ‘GARIBALDINER’: gioco di simulazione battaglia Garibaldina

Il momento didattico e ludico organizzato dall’Associazione sportiva dilettantistica Rollershow permetterà a bambini e ragazzi, attraverso il gioco dei soldatini, di conoscere gli eventi del 1866.
Avvicinare anche i più giovani a queste conoscenze, veicolare la cultura dei fatti storici utilizzando strumenti didattici innovativi per aiutare ad un “coinvolgimento totale” della comunità.

Ore 17.00 - BIBLIOTECA DELLA VALLE DI LEDRO LETTURE ANIMATE A TEMA a cura del Gruppo ‘Bandus…i narratori’

 

Ore 20.30 – COLLE DI SANTO STEFANO VIKIDIA: LA VOCE DELLA BATTAGLIA DI BEZZECCAIstituto Comprensivo Valle di Ledro - Scuola Media G.Garibaldi Bezzecca

Il mondo della scuola presenta il lavoro svolto dai ragazzi in occasione del bando promosso dal Comune di Vezza d’Oglio (BS) dedicato al 150° anniversario delle battaglie garibaldine del luglio 1866.

Ore 21.00 – COLLE DI SANTO STEFANO LE RADICI DELLA SAT NEL 140° DELLO SCIOGLIMENTO con la partecipazione della SAT centraleSerata storico – musicale con il Coro Cima d’Oro

*********

Sabato 23 luglio 2016

Ore 14.30 – BIBLIOTECA DELLA VALLE DI LEDRO LABORATORI CREATIVI A TEMA a cura di Passpartout

Con orario dalle ore 14.30 alle ore 16.00 per bambini dai 4 ai 6 anni e dalle ore 16.30 alle ore 18.00 per bambini dai 6 agli 10 anni.

Ore 20.00- PIAZZA GARIBALDI 150 SFUMATURE DI ROSSO: Tango in Piazza Garibaldi a cura dell’Academia de Tango

Il programma

Milonga (esibizioni ballerini di tango) con Tdj Graziano
Concerto dell’orchestra Lo Que Vendrà con esibizione dei maestri dell’Academia de Tango
TDJ Graziano
Seconda parte del concerto
TDJ Graziano

Academia de Tango è un’Associazione Sportiva Dilettantistica, nata ad Arco nel 2012. Si occupa di promuovere sul territorio “Alto Garda e Ledro” il tango argentino (tango, vals e milonga) attraverso corsi, allenamenti e manifestazioni. 

*********

Domenica 24 luglio 2016

Ore 9.30 – PIAZZA GARIBALDI E COLLE DI SANTO STEFANO Commemorazione ufficiale

Il momento istituzionale delle manifestazioni per il ricordo dei 150 anni della Battaglia di Bezzecca è legato alle celebrazioni della domenica. L’adunata delle diverse associazioni d’arma, l’incontro con le autorità, la celebrazione della S. Messa in ricordo dei caduti di tutte le guerre, saranno un momento ufficiale forte per suggellare l’importanza di questa manifestazione a livello locale, provinciale e nazionale.

 Programma:

  •  Adunata e incontro presso la Piazza Garibaldi, con accompagnamento musicale di una fanfara;
  • Saluti delle autorità e riflessioni storico/politiche, ricostruzione storica della vicenda;
  • Sfilata in corteo e salita verso il colle con deposizione delle corone;
  • Santa Messa in ricordo dei caduti di tutte le guerre;
  • Discesa dal colle e musiche in piazza;
  • Aperitivo Garibaldino
  • Rancio Alpino allestito presso la zona artigianale di Bezzecca realizzato in collaborazione dei Nu.vol.a Alto Garda e Ledro, del Gruppo Alpini di Bezzecca e dell’Associazione Pro Loco di Bezzecca.

Ore 16.00 ‘L’OBBEDIENZA E’ ANCORA UNA VIRTÚ?’ Cittadini, militari e religiosi di fronte al rispetto delle regole’Interventi di Marcello Farina, Antonio Brusa e Franco Apicella

Ore 18.00 – COLLE DI SANTO STEFANO Spettacolo artistico, musicale e teatrale ‘disOBBEDISCO’

Collettivo Clochart - Regia di Michele Comite - Scene e costumi di Chiara Defant

Io sono qui ad insudiciar carta, perché i venturi sappino le nostre miserie’: sono le amare parole che Garibaldi scrive nelle sue ‘Memorie’ dopo le gloriose giornate di Bezzecca. Un Garibaldi vecchio e deluso che rievoca attraverso immagini e ricordi le gesta dei garibaldini durante la campagna del 1866 in Trentino. E spera che il prezzo pagato con il sangue non sia risultato vano. Sarà solo dopo 50 anni che il sogno di Garibaldi sarà realizzato. E a ricordarlo sarà Cesare Battisti, un altro personaggio storico che ‘obbedisce’ alla sua scelta di combattere per i suoi ideali. Pagando con la vita questa sua ‘dis-obbedienza’.

Un evento spettacolare che coinvolge musica, colori, parole, riportando idealmente il pubblico (parte attiva dell’azione!) al 1866. Sul Colle di Santo Stefano, luogo degli scontri tra Austriaci e Garibaldini, si potrà apprezzare una riproposizione dell’impatto visivo che dovevano avere i colori rossi e bianchi 150 anni fa.

Speciale Annullo filatelico ‘Bezzecca150bbedisco’ dalle ore 9.00 alle ore 15.00 in piazza Garibaldi – a cura di Poste Italiane spa

*********

Mercoledì 10 agosto 2016 - Tiarno di Sotto

organizzato dall’Associazione Futura in collaborazione con il Municipio di Tiarno di Sotto.

Ore 15.00 Uno sguardo nella storia…Garibaldi a Tiarno Rievocazione storica, flash mob ‘cena con me’

Il giorno e la notte che precedettero la battaglia stemmo accampati in Tiarno di Sotto

Il paese si anima in una rievocazione, ricordando uno dei molti fatti storici che hanno visto i tiarnesi spettatori di tristi azioni di guerra. La targa posta sopra la porta della Chiesa, che la indica come ospedale garibaldino e austriaco, e una targa apposta in una camera dell’allora Casa Sforza, dove Garibaldi trovò alloggio, testimoniano i fatti d’armi del 1866.
Inoltre, completamento della “coperta dell’ Amicizia", come messaggio contro l’assurdità delle guerre e come stimolo ad  apprezzare e valorizzare il grande potere dell’Amicizia e della Pace.
Alla coperta, che andrà in beneficienza, già nelle giornate precedenti, ci avranno lavorato tantissime persone dei due Tiarno e non solo.

Ore 17.30 Garibaldi recupera i suoi uomini e si dirige verso Brescia.

Ore 20.30 in piazza San Giovanni Bosco: Movimentata cena in amicizia, con accompagnamento musicale.Cena con me! (cena in rigoroso abito rosso, portandosi da casa la cena, le sedie, il tavolo e le stoviglie)

***************************************************************************************************************

LE MOSTRE

 

  • Obbedisco!

21 luglio - 30 settembre 2016

Mostra di documenti / Museo Garibaldino e della Grande Guerra

Esposizione per la prima volta del documento noto come “Telegramma di G.Garibaldi” che appartiene all’archivio del re Vittorio Emanuele II pervenuto nell’Archivio di Stato di Torino e corredato della nota del generale La Marmora.

  • Mostra “Garibaldi, Bezzecca e la Croce Rossa”

17 luglio - 10 agosto 2016

Sala Maestro Nando, Piazza Garibaldi

Pochi sanno che in quel lontano 1866 era presente in Valle di Ledro un gruppo di persone di diversa provenienza, arrivati per soccorrere i militari rimasti feriti sul campo di battaglia: uno sguardo “dietro le quinte” dei fatti di Bezzecca, visti da Louis Appia, uno dei fondatori della Croce Rossa Internazionale.

  • Sfumature di rosso

22 luglio - 24 luglio

Mostra pittorica / Sala Maestro Nando / Associazione Il Melograno

Mostra di quadri con un solo fil rouge…il rosso, in tutte le sue sfumature!

  • Bezzecca, paese museo

17 luglio - 10 agosto 2016

Mostra itinerante / Presso gli esercizi commerciali del paese di Bezzecca

La sovrapposizione e l’intreccio di diversi eventi storici e memorie ha fatto sì che Bezzecca sia diventata uno spazio commemorativo e della memoria collettiva. Oggetti, cimeli, ex voto sono stati lasciati nel tempo all’interno della chiesetta di S. Stefano, primo nucleo del museo che oggi ha sede nel centro del paese.

  • Trat 1916-2016

26 giugno - 30 settembre 2016

Mostra fotografica / Malga Trat / realizzata dal Comitato storico Ludwig Riccabona

Le fotografie e il piccolo allestimento raccontano l’esperienza di guerra degli Standschützen di Bolzano, Lana, Sarentino, Innsbruck e della valle dell’Isarco, assieme a quelli dell’Alto Garda e di Ledro, nella difesa delle montagne ledrensi durante tutto il primo conflitto mondiale.

  • Italiani al fronte

01 Luglio - 30 settembre

Mostra fotografica / Centro visitatori monsignor Ferrari a Tremalzo

Fotoracconto dal fronte ledrense tratto dall'archivio del artiglierie salernitano Germano Ricciardi.

Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam