Ti trovi in:

Anagrafe, stato civile, elettorale e cimiteri » Servizi » Elettorale » Referendum del 17 aprile 2016 » Referendum popolare di domenica 17 aprile 2016

Menu di navigazione

Aree tematiche

Referendum popolare di domenica 17 aprile 2016

di Martedì, 08 Marzo 2016 - Ultima modifica: Venerdì, 15 Marzo 2019
Immagine decorativa

La votazione si svolgerà nel giorno di domenica 17 aprile 2016, con inizio alle ore 7 del mattino sino alle ore 23.

Indicazioni per i cittadini residenti all’estero

Referendum popolare previsto per

domenica 17 aprile 2016

 

Divieto di attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi in zone di mare entro dodici miglia marine. Esenzione da tale divieto peri titoli abilitativi già rilasciati. Abrogazione della previsione che tali titoli hanno la durata della vita utile del giacimento.

La votazione si svolgerà nel giorno di domenica 17 aprile 2016, con inizio alle ore 7 del mattino sino alle ore 23.

REFERENDUM POPOLARE:

ELETTORI RESIDENTI ALL' ESTERO ED ISCRITTI ALL'AIRE - Gli elettori residenti all'estero ed iscritti nell'Aire (Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero) riceveranno come di consueto il plico elettorale al loro domicilio. Si ricorda che è onere del cittadino mantenere aggiornato il Consolato circa il proprio indirizzo di residenza. Chi invece, essendo residente stabilmente all'estero, intende votare in Italia, dovrà far pervenire al consolato competente per residenza un'apposita dichiarazione su carta libera che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del comune italiano d'iscrizione all'anagrafe degli italiani residenti all'estero, l'indicazione della consultazione per la quale l'elettore intende esercitare l'opzione. La dichiarazione deve essere datata e firmata dall'elettore e accompagnata da fotocopia di un documento di identità del richiedente, e può essere inviata per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Consolato anche tramite persona diversa dall'interessato entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del Decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi elettorali. Questa dichiarazione andava però presentata entro il 26 febbraio scorso.

ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO (minimo tre mesi) - A partire dalle consultazioni referendarie del 17 aprile prossimo, gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all'estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani . Tali elettori che intendano partecipare al voto dovranno far pervenire al Comune d'iscrizione una opzione valida per un'unica consultazione. L'opzione di voto per corrispondenza deve pervenire al Comune d'iscrizione nelle liste elettorali entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali (con possibilità di revoca entro lo stesso termine). Saranno comunque ritenute valide le opzioni pervenute entro il trentesimo giorno antecedente la votazione in Italia (venerdì 18 marzo 2016).

COME FAR PERVENIRE IL MODULO AL COMUNE DI LEDRO

Gli elettori potranno far pervenire l'apposito modulo, compilato in ogni sua parte e in carta libera al Comune di Ledro in uno dei seguenti modi:

1. posta ordinaria al seguente indirizzo: Ufficio Elettorale Comune di Ledro Via Vittoria n. 5 - 38067 LEDRO (TN)

2. fax al n. 0464/592731

3. posta elettronica all'indirizzo: comune@comune.ledro.tn.it

4. posta elettronica certificata (pec): comune@pec.comune.ledro.tn.it

5. consegna a mano anche da persona diversa dall'interessato.

Circolare 1 398,81 kB
Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam