Menu principale

Ti trovi in:

Home » Territorio » Vivere Ledro » Raccolta Funghi

Menu di navigazione

Territorio

Raccolta Funghi

di Mercoledì, 26 Febbraio 2014 - Ultima modifica: Martedì, 26 Maggio 2015
Immagine decorativa

Quadro Normativo di Riferimento:

  • Legge Provinciale 23 maggio 2007, n. 11 "Governo del territorio forestale e montano, dei corsi d'acqua e delle aree protette";
  • Decreto del Presidente 26 ottobre 2009, n. 23-25/Leg. "Regolamento di attuazione del titolo IV, capo II (Tutela della flora, fauna, funghi e tartufi) della L.P. 11/2007;
  • Deliberazione della Giunta Provinciale 30 dicembre 2009, n. 3287 "Criteri per la definizione della somma da versare per la raccolta dei funghi".

Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 25 di data 28 maggio 2012 è stato approvato il Regolamento per la disciplina della raccolta dei funghi sul territorio comunale di Ledro.

Il presente Regolamento, entrato in vigore in data 11 giugno 2012, disciplina la raccolta dei funghi spontanei, sia commestibili che non, ammessa in quantità non superiore a 2 kg al giorno per persona secondo quanto stabilito nella specifica normativa provinciale, con riferimento all'ambito territoriale del Comune di Ledro.
Il limite massimo ammesso non si applica qualora il singolo esemplare, non in aggiunta ad altri, ecceda da solo il predetto limite.
E' fatto obbligo ai raccoglitori di pulire sommariamente i funghi sul posto di raccolta e di trasportarli solo a mezzo di contenitori forati e rigidi.
E' vietato danneggiare o distruggere i funghi sul terreno e usare nella raccolta rastrelli, uncini ed altri mezzi che possono danneggiare lo strato umifero del terreno.

Nel territorio comunale di Ledro la raccolta dei funghi è consentita a chiunque sia in possesso della denuncia dell'attività medesima e previo pagamento della somma fissata all'art. 3 del Regolamento, in coerenza con i criteri definiti dalla Giunta provinciale.

Tariffe

PERIODO DI RACCOLTA   IMPORTO
1 giorno  € 15,00
3 giorni € 20,00
1 settimana € 25,00
15 giorni € 40,00
1 mese € 60,00

Esenzioni e Agevolazioni

Sono esentati dall’obbligo della presentazione della denuncia di raccolta funghi e dal pagamento della somma di cui sopra:
 - i residenti o comunque i nati in un comune della provincia di Trento;
 - i cittadini iscritti all’anagrafe italiani residenti all’estero (AIRE) del comune della provincia di Trento;
 - i proprietari o possessori di boschi ricadenti in territorio provinciale, ancorché non residente in un comune della provincia di Trento; 
 - coloro che godono di diritto di uso civico, nell’ambito del territorio di proprietà o gravato dal diritto di uso civico.
 
Ai fini di eventuali accertamenti da parte del personale incaricato della sorveglianza di cui all’articolo 105 della legge provinciale n. 11 del 2007, la qualità di soggetto residente o comunque nato in uno dei comuni della provincia è comprovata da un valido documento di identificazione; la qualifica di proprietario o possessore dei boschi, di cittadino iscritto all’anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE) di un comune della provincia, oppure di soggetto che gode di diritto di uso civico può essere comprovata anche da un’autocertificazione redatta ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.

Hanno diritto all'agevolazione del pagamento relativo alla raccolta funghi su tutto il territorio comunale, nella misura del 30 per cento degli importi prestabiliti all'art. 3 del Regolamento:
 - persone che soggiornano a scopi turistici in un comune della provincia di Trento per almeno tre giorni consecutivi (due pernottamenti);
 - persone che sono state anagraficamente residenti per almeno cinque anni o hanno un genitore anagraficamente residente in un comune della provincia di Trento;
 - persone che sono titolari di un diritto di proprietà o altro diritto reale su immobili adibiti ad uso abitativo ubicati sul territorio del Comune di Ledro. 

I soggetti sopra elencati, che sono esenti dall'obbligo della presentazione della denuncia di raccolta funghi e dal pagamento della tariffa o che hanno diritto all'agevolazione del pagamento, possono comprovare tale diritto con un'autocertificazione redatta ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.

Pagamento 

Con deliberazione di Giunta Comunale n. 78 del 27 giugno 2012, il Consorzio per il Turismo della Valle di Ledro è stato delegato, in via sperimentale e per la durata corrispondente alle stagioni di raccolta funghi 2012 - 2013 e 2014, alla gestione dei permessi e all'incasso delle somme relative. Pertanto il pagamento della somma per la raccolta funghi deve essere effettuato con le seguenti modalità:
 - direttamente alla sede del Consorzio per il Turismo della Valle di Ledro a Pieve di Ledro in Via Nuova n. 7;
 - con apposito bollettino di conto corrente postale n. 17324385 intestato al Consorzio per il Turismo della Valle di Ledro, indicando nella causale la dicitura "Comune di Ledro, versamento per raccolta funghi", la generalità dell'interessato e il periodo di raccolta;
 - con versamento ai seguenti operatori economici:
    * Albergo Ristorante Bar Vittoria - Piazza Milin n. 1 nell'abitato di Tiarno di Sopra;
    * Albergo Ampola - Strada per Tremalzo n. 6 nell'abitato di Tiarno di Sopra;
    * Rifugio Garibaldi - Strada per Tremalzo n. 3 in località Tremalzo;
    * Ristorante Da Richetto - Strada per Tremalzo n. 13/F in località Tremalzo.
 
La ricevuta del versamento della somma per la raccolta dei funghi indicante le generalità della persona interessata alla raccolta ed il periodo di svolgimento della stessa, sostituisce la denundia di raccolta e costituisce titolo sufficiente per la stessa.

La ricevuta, o la denuncia di raccolta, deve essere conservata per l'intero periodo della raccolta ed esibita, ove richiesta da parte del personale incaricato alla sorveglianza, unitamente ad un valido documento di riconoscimento e ad eventuale autocertificazione di cui all'art. 3 del Regolamento.