Menu principale

Ti trovi in:

Home » Comune » Documenti » Piani e progetti » Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors)

Menu di navigazione

Comune

Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors)

Immagine decorativa

Il Comune di Ledro aderisce al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors), un movimento europeo che impegna le autorità locali e regionali all'aumento dell’efficienza energetica e all’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori.

I firmatari del Patto attraverso il loro impegno intendono raggiungere e superare l'obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di COentro il 2020.

Il cambiamento climatico rappresenta una delle maggiori sfide che l’umanità dovrà affrontare nei prossimi anni. L’aumento delle temperature, lo scioglimento dei ghiacciai, la maggiore frequenza degli episodi di siccità e delle alluvioni sono tutti sintomi di un cambiamento climatico ormai in atto.

Da anni la lotta al cambiamento climatico è diventata una delle massime priorità dell’Unione Europea che si è impegnata, adottando il 9 marzo 2007 il documento ‘Energia per un mondo che cambia’, a ridurre le proprie emissioni di CO2 del 20% (rispetto al 1990) entro il 2020.

Nel raggiungimento di tale obbiettivo è ormai assodato che un ruolo di primo piano deve essere svolto dalle comunità locali anche in considerazione che le stesse rappresentano il luogo ideale per stimolare gli abitanti ad un cambiamento delle abitudini quotidiane in materia ambientale ed energetica, al fine di migliorare la qualità della vita e del contesto urbano.

Il 29 gennaio 2008, in occasione della Settimana Europea dell’Energia sostenibile, la Commissione Europea ha lanciato il Patto dei Sindaci (Convenant of Mayors) con lo scopo di coinvolgere le comunità locali ad impegnarsi in iniziative per ridurre le emissioni di CO2 attraverso un Piano d’Azione che preveda tempi di realizzazione, risorse umane dedicate, monitoraggio, informazione ed educazione.

Il Comune di Ledro con deliberazione del Consiglio comunale n. 65 di data 24 ottobre 2012 ha aderito al Patto dei Sindaci sottoscrivendo il documento.

Qual'è l'obiettivo?

L'obiettivo del Patto dei Sindaci è quello di accompagnare il Comune a ridurre di oltre il 20% le proprie emissioni di gas serra attraverso azioni di politica locale volte a:

– migliorare l'efficienza energetica degli edifici;

– aumentare il ricorso alle energie rinnovabili;

– promuovere l'uso razionale dell'energia.

Il Patto dei Sindaci si esplica quindi tramite due strumenti. L’Inventario delle Emissioni di CO2, che è lo strumento che quantifica la quantità di CO2 emesse a causa del consumo di energia nel territorio di competenza entro un determinato periodo. Questo permette di identificare le principali fonti di emissioni di CO2 e le loro rispettive potenzialità di riduzione e presentare, entro un anno dalla loro firma, un Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile.

Il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, il secondo strumento, è invece il documento chiave con cui il firmatario del Patto delinea in che modo intende raggiungere il suo obiettivo di riduzione di CO2 entro il 2020.

Il Piano definisce le attività e le misure predisposte per raggiungere gli obiettivi insieme con i tempi e le responsabilità assegnate, illustrando le azioni chiave che si intendono intraprendere ed il loro impatto in termine di costi, attori coinvolti, localizzazione, risorse, obiettivi di risparmio energetico, investimento e arco temporale d’azione. Inoltre l'adesione e la stesura del piano d'azione è l'elemento essenziale e preliminare a qualsiasi attività progettuale richiesta dall'Europa per l'attivazione di qualsiasi tipo di bando successivo in tema ambientale.

www.pattodeisindaci.eu

Cerca