Ti trovi in:

Sport » Avvisi e news » 7a edizione del Campionato mondiale universitario di Match Race

7a edizione del Campionato mondiale universitario di Match Race

di Giovedì, 26 Giugno 2014 - Ultima modifica: Lunedì, 07 Luglio 2014
campionato mondiale vela

Il lago di Ledro si appresta ad ospitare la 7a edizione del Campionato mondiale universitario di Match Race.

 Sono più di un centinaio gli atleti con un'età compresa tra i 17 ed i 28 anni - cui si aggiungeranno gli ufficiali di gara, i tecnici e i fan al seguito, provenienti da tutto il mondo - attesi sulle rive del lago di Ledro dove, dal 29 giugno al 5 luglio prossimi, si terrà la settima edizione del Mondiale di questa disciplina velica, disputata per la seconda volta in Italia (la prima a Rimini 10 anni fa).

Leggi tutto

27 i team iscritti, di cui 8 per le regate della Categoria Femminile e 19 per le regate della Categoria Open, che giungeranno da Australia, Brasile, Francia, Gran Bretagna, Singapore, Canada, Finlandia, Germania, Giappone, Polonia, Turchia, Russia e Stati Uniti. Oltre ovviamente dall'Italia, che sfiderà le altre nazioni con atleti anche trentini: alle ultime due edizioni del Campionato mondiale universitario di Match race, a Creta nel 2010 e Nizza nel 2012, l'Italia era stata rappresentata proprio da ragazzi dell'Associazione vela lago di Ledro, in quanto studenti universitari.

Gli equipaggi entreranno in acqua su J22 (11 le imbarcazioni utilizzate per le regate miste) e Ufo22 (4 quelle per le gare femminili). Internazionale sarà anche la giuria.

La candidatura:

Già nei primi mesi del 2013 l'Italia aveva avanzato la propria candidatura alla Federazione internazionale degli sport universitari, presentando tramite il Cusi - ed il comitato organizzatore composto dal Cus di Trento, la Provincia autonoma e l'Associazione vela lago di Ledro - un corposo dossier, ritenuto poi più che valido dall'organismo di Bruxelles che aveva detto «sì» sia al club - per la decennale e consolidata esperienza nell'organizzazione di eventi velici importanti, come le regate su scala internazionale in diverse classi di imbarcazione - sia allo specchio lacustre ledrense quale location ideale per la 7a edizione del Campionato mondiale universitario di Match race.

Ecco perché, dopo la visita in loco del giugno 2013 da parte del presidente FISU Roland Galliot, nello scorso febbraio era arrivato in valle anche il direttore Paulo Ferreira, per  monitorare assieme a Gianluca Tasin del Cus di Trento il lavoro coordinato dalla vulcanica presidente del circolo velico ledrense Paola Mora e mettere a punto i dettagli. Una visita necessaria per valutare in sinergia con i vari organi ed enti interessati dall'evento le azioni da attuare, per far sì che a fine giugno tutto fosse pronto e perfettamente funzionante, a partire dagli alloggi per gli atleti (che verranno ospitati in un villaggio turistico situato a circa 700 metri dalla sede del club velico, raggiungibile in pochi minuti grazie ad una comoda pista ciclo-pedonale lontana dal traffico stradale), giudici e arbitri (che verranno invece alloggiati in hotel), agli uffici, ambulatori medici, trasporti, attrezzature sportive ed imbarcazioni, fino al calendario delle gare e delle attività di intrattenimento, la promozione dell'evento, i contatti con i media e le università, le cerimonie di apertura e chiusura.

Squadre & atleti:

27 sono dunque gli equipaggi ufficiali che parteciperanno alla 7a edizione del World University Match Race Championship 2014, su un totale complessivo di 52 squadre iscritte, a rappresentare 25 Paesi. Tra le nazioni rimaste escluse Slovenia, Algeria, Danimarca, Svizzera, Irlanda, Olanda, finanche Sierra Leone e Yemen.

147 saranno invece gli atleti - comprese le riserve e gli allenatori - che andranno a gareggiare (la lista dettagliata è consultabile al sito http://wuc2014.avll.it/entries/entry-list/ ).

Nella lista ufficiale degli iscritti alla Categoria Open, spiccano 19 nomi presenti nel ranking mondiale (aggiornamento maggio 2014), tra cui quello di Samuel Gilmour (Australia), al 24° posto; Tymon Sadowski (Polonia) al 70°; Markus Rönnberg (Finlandia) al 75°; Adrian Maier-Ring (Germania) al 78°; Nicholas Wilkinson (Gran Bretagna) al 94°. E di due italiani: Valerio Galati, al 136°, e il trentino Sandro Cavallari, al 434°.

Nella Categoria Femminile, i nomi di Denise Lim (Singapore), al 14° posto; Pauline Courtois (Francia), al 28°; Tara McCall (Australia), al 49°; Annabel Vose (Gran Bretagna), al 50°; e l'italiana Federica Wetzl.

Da 12 studenti nati tra il 1989 ed il 1994 sono composti gli equipaggi italiani, rappresentati in questa tornata di Universiade velica da Carlo Collotta (tesserato AVLL), Chiara Magliocchetti, Chiara Spagnolli (AVLL), Federica Wetzl, Federico Pasini, Giulia Barbera, Marco Di Domizio, Maria Pellegrini (AVLL), Marta Parladori, Francesco Mastrogiacomo, Sandro Cavallari (AVLL), Valerio Galati.

Giuria & delegazioni

La FISU sarà presente a Ledro con il suo presidente Roland Galliot (che sarà anche il primo ufficiale di gara) e il direttore Paulo Ferreira, cui si aggiungeranno i rappresentanti del comitato medico Roland Questel, del comitato di controllo internazionale Fernando Parente, del comitato esecutivo Martin Doulton.

Il comitato di regata sarà presieduto dal giudice italiano Fabio Barrasso e la giuria sarà composta da Bertini (Ita), Cordonnier (Fra), Mercuriali (Ita), Sloan (Usa), Ciumei (Ita), Schuchard (Ger), Pedriali (Ita), Marendon (Ita), Procton (Grb).

I volontari

Circa 80 sono i volontari che già in queste settimane sono coinvolti a vario titolo nell'organizzazione dell'evento. «Da sempre il nostro sodalizio, che ha superato la soglia dei 50 anni di attività, adotta la filosofia del volontariato - sottolinea la presidente dell'Associazione vela lago di Ledro Paola Mora -. Questo, oltre ad aspetti dovuti da necessità economiche, si è sempre rivelato essere una strategia vincente. Abbiamo tre generazioni di volontari: i giovani e giovanissimi, dai 14 ai 25 anni, che portano forza, novità ed innovazione, ed i più “anziani” che con la loro esperienza rappresentano un punto di riferimento per le nuove generazioni. Tutti si sentono così partecipi e non solo fruitori di servizi. La loro opera è impagabile ed anche in questa occasione si stanno rivelando una insostituibile realtà. Le competenze consolidate e che stanno acquisendo in questo periodo saranno una ricchezza, oltre che per l’AVLL anche per l'intera comunità».

Comunicati stampa di Paola Malcotti relativi alle giornate campionato:

Per vedere foto e video delle regate clicca qui

Informazioni

Maggiori informazioni sull'evento e sulle regate del Campionato mondiale universitario di Match Race in valle di Ledro sono disponibili sin da ora consultando:

il sito http://wuc2014.avll.it/

la pagina Facebook https://www.facebook.com/pages/7th-World-University-Championship-Match-Racing-2014/1377702092454540?ref_type=bookmark

il profilo Twitter @WucMatchRace

hashtags ufficiali #WUCMatchRacing2014 #lagodiledro #regate

Testo fornito da:

Paola Malcotti

Ufficio stampa WUC Match Race 2014

Link esterno

Classificazione dell'informazione

Riferimenti:

di Giovedì, 26 Giugno 2014

Il lago di Ledro si appresta ad ospitare la 7a edizione del Campionato mondiale universitario di Match Race.

 Sono più di un centinaio gli atleti con un'età compresa tra i 17 ed i 28 anni - cui si aggiungeranno gli ufficiali di gara, i tecnici e i fan al seguito, provenienti da tutto il mondo - attesi sulle rive del lago di Ledro dove, dal 29 giugno al 5 luglio prossimi, si terrà la settima edizione del Mondiale di questa disciplina velica, disputata per la seconda volta in Italia (la prima a Rimini 10 anni fa).

Leggi tutto