Ti trovi in:

Edilizia » Piani e progetti » AVVISO PRELIMINARE AL PROCEDIMENTO DI ADOZIONE DI UNA VARIANTE DI ADEGUAMENTO NORMATIVO DEL PIANO REGOLATORE GENERALE DEL COMUNE DI LEDRO.

AVVISO PRELIMINARE AL PROCEDIMENTO DI ADOZIONE DI UNA VARIANTE DI ADEGUAMENTO NORMATIVO DEL PIANO REGOLATORE GENERALE DEL COMUNE DI LEDRO.

di Giovedì, 04 Ottobre 2018

L’Amministrazione Comunale intende avviare il procedimento di adozione di una Variante al Piano Regolatore Generale del Comune di Ledro che ricomprenderà tutto il territorio comunale adeguando il nuovo strumento urbanistico alle novità introdotte dalla Legge provinciale 4 agosto 2015 n. 15 e ss.mm.

L’Amministrazione Comunale intende avviare il procedimento di adozione di una Variante al Piano Regolatore Generale del Comune di Ledro che ricomprenderà tutto il territorio comunale adeguando il nuovo strumento urbanistico alle novità introdotte dalla Legge provinciale 4 agosto 2015 n. 15 e ss.mm. “Legge provinciale per il governo del territorio” e dal nuovo “Regolamento urbanistico-edilizio provinciale in esecuzione della legge provinciale 4 agosto 2015, n. 15 (legge provinciale per il governo del territorio 2015)” approvato con decreto del Presidente della Provincia 19 maggio 2017, n. 8-61/Leg e ss.mm., con le seguenti finalità di carattere generale:

1)     Adeguamento normativo alla L.P. 15/2015 e ss.mm. ed al nuovo D.P.P. 8-61/Leg. /2017 e ss.mm. con definizione dei nuovi indici edilizi;

2)     Unificazione della cartografia di P.R.G. secondo le specifiche della delibera di G.P. n. 2129 del 22.08.2008;

3)     Verifica delle previsioni di interesse pubblico (aree con destinazioni a servizi pubblici, verde pubblico, parcheggi e viabilità, etc.);

4)     Valutazione delle eventuali richieste di inedificabilità di aree edificabili ai sensi dell’art. 45, comma 4 della L.P. 15/2015;

5)     Verifica dei corrispondenti vincoli preordinati all’esproprio ai sensi dell’art. 48 della L.P. 15/2015;

6)     Aggiornamento dei criteri di intervento in centro storico finalizzato a favorire il recupero e la riqualificazione degli edifici e delle aree;

7)     Definizione della nuova disciplina per le aree soggette a piani attuativi decaduti;

8)     Aggiornamento della pianificazione dell’area di Tremalzo, finalizzata alla riqualificazione turistica complessiva dell’area.

 La variante verrà redatta nel rispetto degli indirizzi dettati dalla L.P. 15/2015, quali il recupero degli insediamenti esistenti, la riqualificazione del paesaggio, la limitazione del consumo del suolo e la valorizzazione turistica del territorio.

Il presente avviso viene esposto all’Albo pretorio comunale e sul sito istituzionale del Comune per 30 (trenta) giorni consecutivi a decorrere dal giorno 1 ottobre 2018 e pubblicato su un quotidiano locale.

Nel suddetto periodo di 30 (trenta) giorni consecutivi (fino al 30 ottobre 2018 compreso), chiunque può presentare proposte in forma scritta con chiare indicazioni coerenti con lo scopo della presente variante a fini meramente collaborativi e pertanto non vincolanti per l’Amministrazione Comunale.

Il Settore Tecnico comunale rimane a disposizione per eventuali chiarimenti e/o informazioni.

Decorso il periodo di pubblicazione, il Comune provvederà all’elaborazione del progetto di variante in oggetto che potrà eventualmente essere predisposto ed approvato anche per stralci tematici.

 L’Amministrazione potrà procedere con la variante al P.R.G. sulla base degli obiettivi sopra indicati anche per fasi successive in ordine alle diverse tematiche sopra indicate.

Eventuali richieste e/o osservazioni già precedentemente presentate, dovranno essere reiterate nella presente fase.

Classificazione dell'informazione