Ti trovi in:

Attività Economiche » Informazioni generali e news » Avvisi e news » Liberalizzazione orari apertura degli esercizi di vendita e di somministrazione di alimenti e bevande

Menu di navigazione

Aree tematiche

Liberalizzazione orari apertura degli esercizi di vendita e di somministrazione di alimenti e bevande

di Giovedì, 20 Febbraio 2014 - Ultima modifica: Mercoledì, 03 Dicembre 2014
Immagine decorativa

Le novità della legge provinciale 15 maggio 2013 n. 9 (articolo 11)

L'articolo 11 della L.P. n. 9/2013, entrato in vigore il 16 maggio 2013, ha introdotto modifiche alle leggi provinciali n. 17/2010 "Disciplina sull'attività commerciale" e n. 9/2000 "Disciplina dell’esercizio dell'attività di somministrazione alimenti e bevande".
Con le modifiche alle citate leggi provinciali sono state inserite norme transitorie che SOSPENDONO PROVVISORIAMENTE l’applicazione delle disposizioni provinciali che riguardano gli orari di apertura e connesse deroghe per chiusure domenicali e festive, sia per gli esercizi di commercio al dettaglio che per quelli di somministrazione di alimenti e bevande.
Pertanto gli esercenti, dal 16 maggio 2013 e fino a diversa previsione della legge provinciale, determinano liberamente gli orari di apertura e chiusura al pubblico dei propri esercizi, nel rispetto della disciplina vigente in materia di lavoro e, in particolare, delle disposizioni relative all’orario notturno, festivo e ai turni di riposo.
Gli esercenti sono tenuti a rendere noto al pubblico mediante cartelli o altri idonei mezzi d’informazione, l’orario di apertura e chiusura dei propri esercizi.

E’ fatto salvo il potere di adottare, sulla base della normativa vigente, provvedimenti amministrativi in materia di tutela dell’ambiente, della salute, della quiete pubblica, dell’ordine pubblico e della pubblica sicurezza.
Il decreto del Sindaco prot. n. 12032 di data 4 novembre 2011, avente ad oggetto gli orari di apertura e chiusura degli esercizi commerciali siti nel Comune di Ledro, è da considerarsi disapplicato dal 16 maggio 2013 come da decreto sindacale nr. 3 di data 24 maggio 2013.

Classificazione dell'informazione